Biografia

Chi sono, da dove vengo e cosa cerco

Mi dicono che...

...  la pagina della biografia ci deve stare in un sito personale che si rispetti. Capisco, ma non è che personalmente abbia così tante cose da dire. Dice "mettici qualsiasi cosa che va bene lo stesso". Ok, mettiamoci allora sto "qualcosa" ...

Chi ... da ... cosa ...

Un'affermazione oppure una domanda?

CHI SONO

Una persona normale, con i suoi (molti) difetti e i suoi (pochi) pregi che mi porto appresso dal lontano febbraio 1959.
Non so se quella del '59 fu un'annata di ferro, ma di certo c'è che il segno zodiacale è molto intrigrante: l'Acquario, l'era nella quale ci stiamo apprestando ad entrare.
Il mio lavoro che una volta era nell'ambito del Web, adesso è finalmente diventat SCRIVERE A TEMPO PIENO, vista l'età.
Ancora prima di scrivere, studiare, ricercare. In qualche caso persino trovare.
Dice: "trovare cosa?".
Ipotesi più o meno risolutive ai misteri che più mi affascinano e che possono andare dalla storia al mito, così come dalla scienza al sacro.

DA DOVE VENGO

A differenza di quello che ci si aspetterebbe, Bruno Rosati non cerca di sapere dove stia andando (quello è nella ricerca e non mi preoccupa), bensì da dove provenie.
Tempo fa, tanto per rivelare un piccolo aneddoto personale, ho sentito il bisogno di risalire alle radici della mia famiglia.
Non l'ho fatto per cercare improbabili ascendenti, bensì per capire il significato del cognome.
Rosati, ovvero una "rosa" e una "ti", dove "ti" potrebbe stare anche per Tau, se nominassimo la "ti" alla greca. Insomma un interessante "Rosatau". Potrebbe essere, anche se mi basta questa etimologia spiccia e così continuo la ricerca...

COSA CERCO

Risposte. Tante risposte!
Un andare avanti che più che altro è un guardare indietro.
Alla "Storia prima della storia" e a "L'uomo prima dell'uomo".
Un viaggio affascinante che compio passando tra le nebbie del tempo e delineando una specie di spirale fatta sì di ere e avvenimenti, ma anche di dubbi.
Sulla scienza,
che tra uomo e scimmia cerca ancora un anello mancante che non esiste.
E su certi indottrinamenti
che ammantano un passato prodigioso solo per nascondere una verità diversa.
Non so come finirà questo "spiralarmi",
ma una cosa è certa:
non smetterò mai
né di cercare né di scrivere!